• Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Notizie

Forse per un «regalo» dei venti, il «nemico» attacca il polmone

Tumore Polmoni

(FONTE by www.lagazzettadelmezzogiorno.it)

 

È il tumore del polmone il big killer da combattere su più fronti. Nella provincia di Lecce, ha ancora un’incidenza altissima e colpisce soprattutto gli uomini: nel 2008, secondo l’Istat, si sono registrati 513 decessi a causa di questa neoplasia, di cui 442 tra gli uomini e 71 tra le donne. Nel 2007, le morti rilevate sono in totale 436 (di cui 381 uomini), mentre nel 2006 se ne contano 488 (di cui 436 uomini). Ancora più emblematico è il tasso di mortalità per cancro del polmone, che nel 2008 ha raggiunto un picco di 6,3, superando di gran lunga la media pugliese (4,8) e quella nazionale (5,8).

 

Leggi tutto...
 

Privatizzare del servizio idrico: scelta incomprensibile

Comitato "No Petrolio, Sì Energie Rinnovabili"

 

La privatizzazione rende un servizio più efficiente solo se svolto in regime di concorrenza. Non è lo stesso x servizi svolti in situazioni di monopolio.
Le privatizzazioni dei servizi in situazioni di monopolio incomincia con la legge del ’92 n°359 nella quale si trova un escamotage per impedire che queste privatizzazioni siano considerate in contrasto con l’art41 e l’art.43 della costituzione. L’art. 41 della costituzione ci dice che l’iniziativa economica privata è libera, conseguenza ne è la libertà di concorrenza. L’art. 43 ci dice che questa può essere preclusa prevedendo l’espropriazione di determinate imprese che si riferiscono a servizi pubblici essenziali, situazioni di monopolio e fonti di energia, purchè in funzione di tutelare un interesse pubblico essenziale, a favore di Stato, enti pubblici, comunità di lavoratori o utenti. Tale legge previde la trasformazione di Iri, eni, ina e enel in società x azioni, ma solo a titolo di CONCESSIONE, poiché x la legge esse rimasero attribuite allo stato.
Ma quali sono stati i vantaggi reali di questa scelta? Il cittadino è davvero contento di come sono stati erogati in questi anni i servizi privatizzati dal mondo dei trasporti a quello energetico? Da queste scelte quali vantaggi sono derivati ai cittadini?   
Con una gestione privatizzata del servizio idrico in una situazione di monopolio, la società che gestirà la fornitura di tale essenziale  erogazione non avrà interesse in mancanza di concorrenza a un miglioramento della stessa o anche a un suo ottimale esercizio. Questo semplicemente perché i cittadini non avranno un altro gestore, come accade per le compagnie telefoniche, a cui rivolgersi e né potranno rinunciare a bere se questo diventerà per loro molto costoso.
L’invito è rivolto a tutti andiamo a votare Sì. Sì abroghiamo questa scelta illiberale e incomprensibile. L’acqua è la vita. Ci sono esseri viventi che possono fare a meno dell’ossigeno. Nulla cresce senza l’acqua. Facciamoci gli interessi nostri, andiamo a votare.

 

MANIFESTAZIONE contro l'Adriatico petrolizzato

Manifestazione contro Adriatico petrolizzato

 

Il Comitato "No Petrolio, Si Energie Rinnovabili" sabato 7 Maggio alle ore 10:00 sarà a Termoli presso il Piazzale del Porto per la manifestazione "No all'Adriatico Petrolizzato".

Evento interregionale contro le prospezioni di idrocarburi in Adriatico e a difesa dei litorali e delle acque della Puglia, del Molise e dell’Abruzzo.

Le regioni parteciperanno con i loro rispettivi Gonfaloni.

All’appuntamento per dire no al petrolio nel nostro mare sono state invitate, inoltre, tutte le marinerie dell’Adriatico, pescherecci e diportisti a partecipare esibendo un drappo nero.

E' gradita la partecipazione di voi tutti.

Cordialmente,

Silvia Russo
Portavoce Comitato "No Petrolio, Si Energie Rinnovabili"


P.S.= Da monopoli, se si raggiunge il numero, partiremo tutti in autobus (€ 15,00) altrimenti ci organizzeremo in auto.
Chi volesse partecipare può comunicarlo quanto prima tramite e-mail.

 

Earth Hour e Past Hour - 26 Marzo 2011 - ore 20:30 -> 21:30

Earth Hour e Past Hour - 26 marzo 2011

 

Il Comitato "No Petrolio, Sì Energie Rinnovabili" anche questa volta ha aderito all' ”EARTH HOUR” (l’Ora della Terra), il movimento globale per la sostenibilità del nostro pianeta sostenuto in Italia dal WWF.


Leggi tutto...
 

Nube rossa dall'Ilva, protestano le donne "Una marcia contro le ciminiere in città"

Marcia contro ciminiere ILVA

(FONTE by bari.repubblica.it)

 

Sul gruppo Facebook del comitato "Donne per Taranto" le immagini della fuoriuscita di fumo scuro dall'impianto. Il 2 aprile la manifestazione per raccogliere le firme e chiedere la creazione delle mappe epidemiologiche per controllare i livelli di inquinamento.

di Giovanni Di Meo

 

Continua a leggere su bari.repubblica.it ...

... o anche su lagazzettadelmezzogiorno.it


 


Pagina 2 di 6

Vota SI Referendum 17 Aprile 2016

Referendum NO NUCLEARE

VOTA SI per FERMARE IL NUCLEARE

VOTA SI per FERMARE IL NUCLEARE

PARTECIPIAMO!

21/01/2012: La PUGLIA SCENDE IN PIAZZA!

21/01/2012: La Puglia scende in piazza!

DIFENDIAMO la Puglia e il nostro modello di sviluppo

VIDEO INTERVISTE:

DIFENDIAMO la Puglia e il nostro modello di sviluppo

Referendum Acqua

Referendum Acqua

Oro Nero - Next to the Text

There seems to be an error with the player !

AMICI:

Comitato "NO al Carbone" - Brindisi


Gallerie

Download